Accesso ai servizi

Come Fare Per

Vidimazione dei registri di prodotti vitivinicoli

Descrizione:

(Artt. 12 e 17 del Reg. Cee n. 2238/93)


Come Fare:

La vidimazione dei registri previsti nel settore vitivinicolo può essere effettuata, oltre che dall'Ispettorato Centrale Repressione Frodi, dal Comune dove ha sede lo stabilimento o il deposito nel quale sono detenuti i prodotti vitivinicoli.

La vidimazione può essere richiesta al Comune solamente da parte di Ditte già in possesso del numero di codice (n. di registro di imbottigliamento- ICRF) attribuito dall'Ispettorato Centrale Repressione Frodi e solamente per i registri di cui all'allegato 1.

 


Informazioni specifiche:

I sopra citati registri, ai sensi dell'art. 8 del Decreto 19/12/1994 n. 768 , devono essere costituiti da:

- non oltre 50 fogli fissi, da compilarsi a mano, ovvero da schede contabili mobili;

- non oltre 200 fogli in modulo continuo, da compilarsi a mano o con attrezzatura adeguata ad una contabilità moderna.

Per la richiesta di vidimazione presentarsi presso gli Uffici Comunali con il registro da vidimare e la relativa domanda in marca da bollo (16 euro) con documento di identità.

 

Il servizio è gratuito.


Dove Rivolgersi:
Ufficio Anagrafe, Stato Civile, Elettorale, Commercio, Agricoltura, Protocollo, Polizia, Statistica (vedi dettaglio e orario di apertura)

Riferimenti Normativi:

Regolamento Cee n. 2238/93
      


Documenti allegati:
File wordALLEGATO 1 (23,5 KB)

File wordDOMANDA (32,5 KB)